.

Na strende m'agghje 'ndise atturne o core / de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more. Da “Nu viecchju diarie d'amore” di Pietro Gatti

domenica 30 aprile 2017

Buona domenica


ore 10:30 - 12:30,  16:00 - 19:00
Museo Archeologico e di Arte Contemporanea
Ritratti e figure dal MAP

ore 10:30 - 12:30,  16:00 - 19:00 
Biblioteca "P. Gatti" e Pinacoteca "E. Notte"
Il Carella in Puglia.

Grotte di Montevicoli
CHIUSE
info: 3271909148







-----------------------------------------

Farmacia di turno
Farmacia Carparelli 
Via Cristoforo Colombo, 3/C
Telefono: 0831-388347
-----------------------------------------------

U vangele di iosce
Lo riconobbero nello spezzare il pane.
 (Lc 24,13-35)
Clicca qui.

Nu dittèrie
Ci maneggi'
fisteggi'
Chi maneggia festeggia.
E' sempre festa per il factotum.
Fonte: Per le parole antiche, Proverbi cegliesi

Na fotografije
Ceglie Bella? Sì


Foto Alfredo de Liguori

A terra meje

ERBA CIPOLLINA 

"Wué cipollini", come diceva Massimo Boldi tra una scoreggia ed un rutto nei suoi film fotocopia anni '80. Questa dotta citazione iniziale solo per introdurre l' erba cipollina, una pianta aromatica molto conosciuta ma ancor troppo poco utilizzata. Facile da coltivare, la utilizziamo anche a scopo ornamentale e l'effetto ottenuto grazie ai suoi fiori fucsia è garantito. Bella da vedere, è bene però portarla un cucina come ci racconterà Valerio Tanzarella che l'ha utilizzata addirittura per...
Angelo Giordano 


... mille o più pietanze. L'erba cipollina è stata per me una scoperta interessantissima. La si può utilizzare in numerose ricette fantasiose che spaziano dalle frittate alle zuppe senza tralasciare i primi, gli antipasti e le insalate. Opportunamente essiccata può essere conservata tal quale o assieme ad altri aromi per creare il vostro condimento perfetto. Un suggerimento: usatela per condire le patate al forno. Il risultato sarà notevole. Soddisfatti o rimborsati. Il rimborso lo garantisce Angelo Giordano.
Valerio Tanzarella

sabato 29 aprile 2017

Primarie PD



Domani, domenica 30 aprile 2017, si terranno le primarie per il rinnovo della carica di Segretario Nazionale del Partito Democratico. Si tratta di primarie aperte, cioè non riservate ai soli iscritti al Pd ma rivolte alla generalità dell'elettorato.
I candidati in lizza per la segreteria nazionale sono: Michele Emiliano, Andrea Orlando e Matteo Renzi.
Per votare a Ceglie basta recarsi al seggio sito in via Golizia n. 32 (accanto al Capolinea Caffè) dalle ore 8.00 alle ore 20.00 muniti di documento di riconoscimento e tessera elettorale. A copertura delle spese organizzative verrà chiesto di versare un contributo di 2 euro. 
Sulle schede che verranno consegnate si dovrà fare una croce sul nome del candidato preferito e nel caso di Emiliano solo su una delle liste collegate.

ho rassegnato le dimissioni...


Oggi alla fine del consiglio comunale ho rassegnato le dimissioni da consigliere comunale,non mi sento più di far parte di un consiglio comunale inerme,che subisce senza nessuno scatto di orgoglio scelte assurde che danneggiano la città e soprattutto i cittadini,non me la sento più di vedere gente che è stata votata per portare avanti un programma e invece propone e vota atti esattamente contrari,non me la sento più di vedere chi si è trasformato da dott Jekyll a mr Hyde.

A me è stato insegnato sin da bambino che la politica è amministrare la "Polis" la città per il bene degli altri ed ancora e sempre mi risuona la voce di mio padre che mi diceva questa frase di Aristotele,e sempre in questo solco mi muoverò e adesso lo farò da libero cittadino affianco di tutti coloro che ci tengono alla nostra amata Ceglie 
Ad maiora



Una catastrofe

Comunicato Stampa

UNA CATASTROFE

Il Consiglio Comunale ha approvato il conto consuntivo 2016 con i soli voti della maggioranza.

Un bilancio che presenta le seguenti caratteristiche:
1)-Una presenza di debiti fuori bilancio;

2)-Situazioni di contenziosi che non hanno nessuna copertura finanziaria;

3)-Una gestione dell’Ente ormai compromessa: non esiste più concordanza tra riscossioni e   pagamenti;

4)-Una situazione di cassa allarmante: per pagare gli stipendi sono costretti a prendere i soldi in prestito. Nel 2016 sono stati pagati 137.573 euro di interessi alla banca;

5)-Una spesa folle per feste e spettacoli: nel 2016 sono stati spesi 421.415 euro, nel 2017 sono previsti ulteriori 92.000 euro per una spesa complessiva di 513.415 euro, forse il Sindaco Caroli si prepara ad una campagna elettorale;

6)-Debiti verso altri Enti per mancato pagamento. Il Comune dal 2011 al 31 dicembre 2016 non ha pagato il tributo sulla tassa dei rifiuti alla provincia di Brindisi. Una tassa che i cegliesi hanno pagato insieme alle bollette della TARI ogni anno. Il debito ad oggi ammonta a 680.000 euro, soldi  che non ci sono in cassa perché il Sindaco Caroli li ha spesi in questi anni per organizzare feste e spettacoli.

Adesso la Provincia, a breve, si accinge ad emettere un decreto ingiuntivo.

Se il Comune deve dare dei soldi a qualcuno lo faccia velocemente.
Dopo aver prosciugato tutta la cassa, il Sindaco Caroli, ha deciso di aumentare le entrate raddoppiando tutte le tariffe cimiteriali, continuando a spendere e generando debiti che saranno scaricati sulle spalle delle future generazioni.

Un bilancio consuntivo da cui si evince che ormai siamo vicini ad un imminente ed inevitabile disavanzo finanziario.
Gruppo Consiliare SEL

Articolo UNO Movimento Democratico e Progressista


giovedì 27 aprile 2017

Niente livella... 🅰 e 🅱

NIENTE LIVELLA
ma
DEFUNTI DI SERIE A  e  DEFUNTI DI SERIE B

Anche questa volta il Sindaco Caroli ha voluto fare le cose in grande, insieme alla sua maggioranza ha pensato di mantenere la promessa …..aumentare le tasse ai morti .
Tra un’inaugurazione e l’altra, in silenzio, vogliono tentare di fare cassa con i defunti, abbiamo appreso che nel Consiglio Comunale del 29 Aprile la maggioranza modificherà il regolamento di polizia mortuaria (approvato per la prima volta nel 2009 dalla Giunta Federico) e le tariffe per le operazioni cimiteriali.
Un vero e proprio salasso per le famiglie cegliesi, un salasso per nulla giustificato considerato che la gestione del Cimitero di Ceglie è stata sempre in attivo e lo è ancora oggi, nonostante una serie di scelte antieconomiche che favoriscono alcuni soggetti privati.
E’ notorio che con l’arrivo del Sindaco Caroli per il Cimitero si passò dalla  gestione in economia, con gli operai  LSU, a costo zero per il Comune, all’affidamento alle famose cooperative con un costo annuo che di oltre 100 mila euro.
Ma nonostante tutto, il Capitolo di Bilancio relativo al Cimitero al 31/12/2012 (per il dopo non sono in possesso di  documentazione certa) presentava un saldo attivo di 711.715,34 Euro.
Considerato che una buona norma amministrativo-contabile  prevede che i soldi incassati per un servizio devono necessariamente essere utilizzati e spesi per lo stesso servizio quindi nel Cimitero non si capisce come mai, nonostante il “salvadanaio” molto ricco, il Sindaco e i suoi consiglieri di maggioranza abbiano deciso di chiedere più soldi a cittadini senza nessuna necessità accertata.
A meno che, quei soldi,  711.715,34 Euro non siano stati presi e spesi per fare qualcos’altro, magari le famose estate cegliesi….o pagare e/o rimborsare illegittimamente qualche funzionario come rilevato dagli ispettori del MEF.
Ancora più grave è aver introdotto, con le nuove tariffe, la regola che i più ricchi possono scegliersi i posti migliori (più comodi) e i  poveri si devono accontentare dei posti peggiori (ai piani alti).
Ai ricchi che possono pagare 1400 euro  vengono riservati il primo e secondo loculo quindi  “le villette a schiera”,  i più poveri e meno fortunati si devono accontentare del sesto loculo pagando solo 600 euro e per loro  solo “le case popolari”.
Chi invece ha  la sfortuna di non avere neanche i 600 euro, con “solo” 300 euro potrà riposare in pace nella nuda terra.
E’ del tutto evidente che il disegno di chi amministra la nostra Città è quello di preparare il terreno e quindi le tariffe, per una eventuale gestione privata del cimitero alla quale Caroli da tempo sta pensando.
Di fronte a quanto sta accadendo credo che i cittadini, ma la stessa Chiesa le varie associazioni, dovrebbero  chiedere a gran voce il ritiro della delibera che aumenta i costi e sancisce la volontà di classificare e separare  i morti in base alle possibilità economiche .
Una vera vergogna che i consiglieri comunali di opposizione devono smascherare e fare in modo che non venga consumata.

Ceglie M.ca lì 27/04/2017

Rocco Argentiero
Gia Assessore ai Servizi Cimiteriali

mercoledì 26 aprile 2017

Floribunda

Floribunda è una Mostra Mercato di Rose alla 5^ Edizione che si svolgerà tra il 27 aprile e il 1° maggio 2017. 
L'iniziativa è promossa dalla Floricola Mesola di Ceglie Messapica che da oltre 30 anni produce e vende direttamente piante ornamentali, da giardino e da collezione. Negli anni si è specializzata nella produzione di rose, contandone oggi numerose varietà e taglie.
Durante la Mostra Mercato sarà possibile ammirare ed acquistare una grande varietà di rose: a cespuglio, ad alberello, coprisuolo, rampicanti, antiche, da collezione. 
L'allestimento dello spazio espositivo è curato dall'Architetto Paesaggista Francesco Urso, presente come ogni anno durante l'evento per offrire consigli. 



Consiglio Comunale

Il Consiglio Comunale si riunirà presso la Sala Consiliare della Sede Municipale (Via E. De Nicola) in seduta pubblica alle ore 10,00 del giorno 29 Aprile 2017 in I Convocazione e alle ore 10,00 del giorno 6 Maggio 2017 in II Convocazione, per la trattazione del seguente O.D.G.:
- Approvazione Rendiconto di gestione - Conto di Bilancio 2016 e relativi allegati;
- Regolamento di Polizia Mortuaria e aggiornamento Tariffe 2017.


Camminata Rosa

Si è svolta ieri mattina la “Camminata Rosa” organizzata dall’Associazione Gioia con la collaborazione delle associazioni Atletica Ceglie Messapica, Amici del Borgo Antico, Bicilona, Croce Rossa e Rotaract Club e patrocinata dal Comune di Ceglie Messapica.
La quota simbolica d'iscrizione sarà devoluta alla LILT, sezione di Ostuni.




Altre foto qui
Adele Galeata 

martedì 25 aprile 2017

Cose di morti 🤘



#Cosedipazzi L'Amministrazione Comunale di Ceglie si appresta a fare CASSA con i "MORTI"🤘🤘🤘🤘🤘🤘🌶🌶🌶🌶🌶🌶
In consiglio comunale sabato prossimo,il Sindaco e l'assessore Ricci proporranno un aumento senza precedenti sulle tariffe cimiteriali,un esempio emblematico il costo della sepoltura nella nuda terra che passerà da GRATUITO a € 300,00 ,ma gli aumenti non si fermeranno qui infatti sarà previsto un aumento del costo dei loculi "cassettoni" da € 400,00 a € 800,00 e dei loculi "colombari"da € 750,00 a € 1400,00.
Noi siamo nettamente contrari e ci opporremo a questi ingiustificati aumenti perché già speculare sui i vivi è peccato,ma speculare sui morti è diabolico.


---------------------------------------------------------------

NO ALLA TASSA SUI DEFUNTI
Che l’amministrazione Cegliese abbia bisogno di fare Cassa,dopo aver sperperato molto denaro in canti balli feste e festini e si accinge a spendere molto altro denaro per la prossima estate è cosa risaputa. Come è risaputo il ricorso da molti anni ad anticipazione di cassa presso il Tesoriere, non rispettando così il nuovo ordinamento contabile degli Enti Locali che tra l’altro prevede il sistema della partita doppia non ancora in vigore al Comune di Ceglie. Ma che per risanare le Casse Comunali si ricorre ad istituire o aumentare nuove tasse per la sepoltura dei Defunti, dopo istituzione dei parcheggi a pagamento in quasi tutta la Città, è un fatto abbastanza grave che metterà in difficoltà molte famiglie dopo essere tartassate dalle tasse sui Rifiuti. Diciamo NO alle nuove tasse e chiediamo ai Cittadini di Ceglie di far sentire la propria voce, anche attraverso i social. Ancora una volta questa amministrazione dimostra tutta la sua incapacità di Amministrare e di programmare.

25 aprile


“Cittadini, lavoratori! Sciopero generale contro l’occupazione tedesca, contro la guerra fascista, per la salvezza delle nostre terre, delle nostre case, delle nostre officine.
Come a Genova e Torino, ponete i tedeschi di fronte al dilemma: arrendersi o perire”.
25 aprile 1945, proclama radio di Sandro Pertini

lunedì 24 aprile 2017

La Bussola e lo stadio

Ricevo e pubblico

Dopo gli entusiasmi per la inaugurazione del Campo Sportivo di Calcio che coinvolge migliaia di tifosi di questo sport, e senza alcuna vena polemica, perché non siamo abituati a dire sempre NO a tutti i costi, torniamo con i piedi per terra e facciamo una valutazione serena dal punto di vista amministrativo e delle priorità di cui ha bisogno questa città. 
Sappiamo che solitamente le amministrazioni tendono a trovare consenso (questo è un esempio) , ma in alcuni casi bisogna adoperarsi perché la gestione amministrativa sia portata avanti secondo il criterio del Buon Padre di Famiglia. 
In un primo momento avevamo anche gioito, perché pensavamo che la fonte di finanziamento dell’opera derivasse da somme stanziate a suo tempo in occasione di Italia 90. Non poteva essere così, perché in passato si tentò, insieme al Dirigente ed al Direttore dei lavori, di risolvere il problema cercando di sbloccare quei fondi. Cosa non semplice per via di un contenzioso ancora in atto. Abbiamo appreso che le somme di finanziamento derivano dall’avanzo di Amministrazione derivanti da altre amministrazioni. 
Bene. In un momento in cui l’amministrazione comunale da anni ricorre all’anticipazione di Cassa (segnale non incoraggiante ma molto preoccupante di cui gli organi di revisione dovrebbero tenero conto), a nostro avviso quelle somme sarebbero state opportune destinarle per esempio a migliorare la viabilità cercando di bituminare quante più strade possibili essendo esse un colabrodo, oppure destinare quelle somme ad iniziative nel campo sociale. Solitamente una amministrazione scrupolosa, da buon padre di famiglia, cerca di accantonare parte di quell’avanzo per eventuali sopravvenienze. 
Secondo noi la ristrutturazione del campo sportivo, per quanto possa portare consenso elettorale, non rappresenta una priorità amministrativa atteso che, non essendoci una squadra che militi in categorie professionali quello esistente era sufficiente a venire incontro alle esigenze attuali. Non avremmo distrutto la pista di atletica, semmai avremmo messo nelle condizioni i cittadini di usufruire di essa, con apertura anche pomeridiana. 
Speriamo adesso che ci siano somme sufficienti per la manutenzione del campo sportivo (perché costerà effettuare manuntenzione) e non sia ennesima opera inaugurata e rimasta li come accaduto per ex mercato coperto.

domenica 23 aprile 2017

Buona domenica


ore 10:30 - 12:30,  16:00 - 19:00
Museo Archeologico e di Arte Contemporanea
Ritratti e figure dal MAP

ore 10:30 - 12:30,  16:00 - 19:00 
Biblioteca "P. Gatti" e Pinacoteca "E. Notte"
Il Carella in Puglia.

Grotte di Montevicoli
info: 3271909148

ore 8:30 - ore 11:30 Ospedale
Giornata del Donatore
AVIS di Ceglie Messapica

ore 18:30 Auditorium Comunale di Via Istria
CEGLIE SMART CINEMA
"SE DIO VUOLE" 
con Marco Giallini, Alessandro Gassmann, Laura Morante.

ore 20:00 Teatro Comunale
XXIII STAGIONE CONCERTISTICA CAELIUM 
ENSEMBLE DI CLARINETTI “MOGAVERO” 
in “C'era una volta un pezzo di legno”

-----------------------------------------

Farmacia di turno
Farmacia Ricci
Francesco Bellanova, 32
Telefono: 0831-377118
-----------------------------------------------

U vangele di iosce
Otto giorni dopo venne Gesù.
 (Gv 20,19-31)
Clicca qui.

Nu dittèrie
Kunsigl' di vulp, povr iaddin'
Consiglio di volpi, povere galline.
E' meglio lasciar perdere i consigli di persone troppo interessate!
Fonte: Per le parole antiche, Proverbi cegliesi

Na fotografije
Ceglie Bella? Sì


Foto Giuseppe Piccoli

A terra meje

BASILICO ROSSO

Una pianta aromatica molto decorativa e ricca in antiossidanti che non dovrebbe mancare in nessun orto primaverile-estivo. Se non avete la fortuna di avere un piccolo orticello - cosa che per me sarebbe un dramma -, potete sempre coltivare questa aromatica in vaso sul balcone. Non sono necessarie particolari cure, se non quelle della coltivazione del "classico" basilico. Una pianta bella ma anche utile che, grazie ai suoi principi, si rivela un ottimo antisettico. Nell'orto, invece, ci aiuta a mantenere alla larga gli ospiti indesiderati, soprattutto se utilizzata in consociazione col Tagete lucida, altra pianta molto interessante. Il profumo è davvero intenso e persistente e un dubbio mi rimane. Come utilizzarlo in cucina? Sono certo che Valerio Tanzarella avrà in serbo per noi qualche buon suggerimento.
Angelo Giordano 


E qui non può che entrare in gioco il gusto che è soggettivo e personale. Il basilico rosso è infatti particolarmente aromatico, intenso e persistente, come ha detto Angelo. Quindi occorre assaggiare e testare le foglie di questa pianta abbastanza inusuale prima di consumarle “a scatola chiusa”.
Da notare che le foglie vanno consumate rigorosamente fresche perché cotte o addirittura secche perdono quasi totalmente il loro aroma.
In conclusione una chicca: pare che il decotto di foglie di basilico rosso sia capace di attenuare fino a far scomparire il mal di testa. Sarà vero? Provare costa poco o quasi nulla, perché non farlo?
Valerio Tanzarella